Zoodom

Pesci

L’acquariofilia è un hobby affascinante perché riunisce in sé molteplici aspetti: il contatto con la natura, stupendi paesaggi subacquei, vegetazione di un verde smeraldo con pesci sani e vivaci dai colori appariscenti. Osservando un acquario si capisce immediatamente cosa significa l’equilibrio della natura, la perfetta correlazione tra i vari processi vitali. In altre parole l’acquario, non importa di che dimensioni, è un vero e proprio ecosistema di cui noi dobbiamo prenderci cura. Nulla di impegnativo, comunque, gli acquari di ultima generazione sono forniti di tutto il necessario perché il vostro impegno nell’allestimento e nella manutenzione siano ridotti al minimo e perché voi possiate godere appieno del fantastico mondo che avete creato. Due sono i fondamentali tipi di ambiente subacqueo che potete ricreare: marino e d’acqua dolce. Questo secondo tipo è il più diffuso e più semplice da gestire. Una volta deciso quale di questi due ambienti soddisfa maggiormente i vostri desideri potete sbizzarrirvi nella scelta di pesci e piante.
Attenzione però, essi per condividere lo stesso spazio devono provenire dallo stesso biotopo o comunque essere tra di loro compatibili.

Filtrazione mostra tutto

Per avere un acquario in buone condizioni di salute la cosa più importante da tener presente è aver un ottimo sistema di filtrazione. Il filtro è il polmone dell’acquario ed ha la funzione di depurare l’acqua, di mantenerla pulita trattenendo le particelle sporche e di creare quindi l’ambiente ideale perché pesci e piante possono vivere in salute. Ne esistono di due fondamentali tipi: meccanico e biologico. La filtrazione meccanica ha l’unico scopo di mantenere pulita l’acqua ed è indicata per ambienti acquatici senza particolari esigenze. La filtrazione biologica ha il compito tramite la presenza di microrganismi di trasformare le sostanze inquinanti presenti nell’acqua in sostanze benefiche per la vita del vostro acquario, favorendo la crescita delle piante e la salute dei pesci. In entrambi i tipi di filtrazione si può aggiungere del carbone attivo con potere assorbente (in granuli o in spugne addizionate) che aiuta a rendere l’acqua trasparente e cristallina.

Illuminazione mostra tutto

La luce è un elemento essenziale non solo per creare le condizioni ottimali per la vita di tutti gli organismi all’interno dell’acquario, ma anche per ottenere un effetto visivo d’insieme il più vicino possibile all’ambiente naturale che si vuole ricreare. Ricordatevi che senza luce le piante non possono crescere, in quanto non vi sarebbe il processo di fotosintesi clorofilliana. E’ importante quindi che le lampade siano di altissima qualità al fine di assicurare il giusto sprettro luminoso e la giusta intensità. Esistono lampade per acquari marini e d’acqua dolce, lampade che esaltano i colori delle piante e dei pesci, lampade che favoriscono la crescita degli organismi fotosintetici come coralli e invertebrati. Sulla base del vostro allestimento fatevi consigliare dal vostro negoziante le lampade più idonee e stabilite con lui quale deve essere il giusto tempo di illuminazione giornaliera (di solito varia dalle 8 alle 12 ore al giorno). Quest’ultimo sarà soggetto a variazione in base al comportamento delle piante e dei pesci. Ricordatevi di cambiare regolarmente i tubi fluorescenti anche se non difettosi, perché dopo circa 6 mesi perdono circa il 50% della loro resa originaria.

Co2 mostra tutto

Tutte le piante in natura hanno bisogno di anidride carbonica, dalla quale riescono a produrre lo zucchero necessario alla loro sopravvivenza. Le sostanze di scarto producono l’ossigeno, necessario alla respirazione e quindi alla sopravvivenza degli animali. Questo processo, chiamato fotosintesi, si riproduce anche in ambiente acquatico. Generalmente all’interno degli acquari la CO2 scarseggia, compromettendo la salute delle piante e dei pesci e favorendo nel contempo lo sviluppo delle alghe. Per questo motivo si deve ricorrere a dei metodi artificiali di introduzione di CO2 in acquario. Esistono vari metodi di produzione di anidride carbonica, a fermentazione naturale o con bombola, e vari accessori che facilitano e ne ottimizzazono la diffusione nell’acquario.
L’importante comunque è non abbondare, per non creare maggiori danni, soprattutto ai pesci. E’ consigliabile perciò stabilire la giusta quantità di CO2 attraverso dei test che ne rilevano la presenza all’interno dell’acquario.

Alimentazione mostra tutto

Dare da mangiare ai pesci è una delle cose più divertenti per chi possiede un acquario. Offre l’opportunità di interagire con loro e alcuni diventano talmente addomesticati da prendere il cibo direttamente dalla vostra mano. In un acquario di solito trovano posto pesci di specie differenti, erbivore e carnivore, che vivono in vari habitat e hanno esigenze nutrizionali diverse. E’ quindi opportuno che la dieta tenga conto delle varie necessità. E’ consigliabile informarsi sul fabbisogno alimentare di ogni nuovo pesce, in linea generale è sufficiente dare da mangiare 1-3 volte al giorno, l’importante è non esagerare .Il cibo deve essere facilmente disponibile per tutti gli abitanti dell’acquario, in termini sia di caratteristiche nutritive sia di “gusto”.

Prodotti consigliati

SAMOA 25

Acquario in vetro aperto completo di luce Led e filtro interno

Visualizza

CAPRI 50

Acquario in vetro completo di lampada e filtro interno

Visualizza

CHEF PRO

Distributore automatico di cibo per pesci

Visualizza

BLUEXTREME 700

Filtro esterno per acqua dolce e marina, completo di materiali filtranti e pompa

Visualizza

I nostri marchi

Voglio ricevere aggiornamenti dal negozio di:


Accetto i termini e le condizioni della Informativa Invia

Mi interessano i seguenti animali:

 Cani
 Gatti
 Uccelli
 Pesci
 Roditori
 Rettili

Zoodom Italia Srl Cap Sociale: Euro 2.000.000,00 i.v. - Sede legale e Amministrativa: Via 1° Maggio 6 - 36070 Castelgomberto (VI) Italy.
C.F./P.IVA/ N.REG.IMPR.VI:03271520243 - S.r.l. con socio unico. | Privacy Policy